Con il progresso e l’avvento delle moderne tecnologie, anche le case sono diventate più smart, più efficienti. Esistono diversi dispositivi tecnologici a oggi che installati in casa possono migliorarne vari aspetti, dal risparmiare in bolletta fino all’esecuzione automatica di determinate azioni, o persino la possibilità di attivare o disattivare qualcosa a distanza, magari con un’app dal proprio cellulare.

Al fattore economico, ovviamente, si aggiunge quello ambientale, poiché possiamo dire con una certa sicurezza che un consumo minore di acqua ed elettricità riduce l’impatto sull’ambiente.

Ma quali sono questi strumenti tecnologici a nostra disposizione? Alcuni sono piuttosto semplici, altri un po’ meno scontati. Noi ne abbiamo selezionati sette.

1. Lampadine a LED

Innanzitutto, se non l’hai ancora fatto, è arrivata l’ora di cambiare le lampadine di casa tua con quelle a LED, che ormai hanno ampiamente sostituito le più vecchie e obsolete alogene nella maggior parte dei negozi, eppure ci sono ancora persone che non hanno ancora fatto questo passo avanti.

Le lampadine a LED non solo richiedono un quantitativo minore di energia per funzionare, il che incide direttamente sui costi dell’elettricità, ma hanno anche una maggiore longevità e addirittura una maggiore illuminazione. La sostituzione non richiede nemmeno un esperto e può essere effettuata in pochi minuti per un appartamento intero. Insomma, le lampadine a LED sono il modo più semplice per risparmiare in bolletta da subito.

2. Timer per le luci

Certo, se hai lampadine efficienti e non vengono usate correttamente, significa che stai sprecando un potenziale. Molte persone sprecano energia lasciando accese luci per molto tempo, il che diventa più vero se si hanno bambini in casa. Oggi però è possibile installare sistemi di illuminazione intelligenti che funzionano sia con timer che con sensori di movimento, in grado di accendere le luci alla presenza di qualcuno e spegnerle quando non servono più.

Un sistema del genere, unito all’uso di lampadine energeticamente efficienti, può far risparmiare in bolletta anche cifre importanti.

3. Termostato intelligente

Un esempio di tecnologia smart sono i dispositivi che si integrano con device tecnologici come cellulari e computer. Per esempio, se hai un termostato intelligente in casa, puoi connetterlo al tuo cellulare tramite un’app e controllarne le impostazioni, il che ti permette, per esempio, di accendere i riscaldamenti in casa a distanza, diciamo mezz’ora prima di rincasare, in modo da trovare l’abitazione già calda senza dover usare l’impianto al massimo livello, limitando quindi i consumi e le emissioni. Soluzioni come Nest, poi, imparano dalle tue abitudini, quindi non avrai neanche bisogno di programmarlo: impiegherà qualche giorno a imparare che temperatura preferisci nelle varie ore del giorno, ma da lì in avanti farà tutto da solo.

4. Power manager remoto

Similmente al termostato intelligente, anche questi sistemi ti danno la possibilità di spegnere i dispositivi che non stai usando attraverso il tuo smartphone. È piuttosto comune, per esempio, dimenticare i riscaldamenti o l’aria condizionata accesi al mattino quando si esce di casa per recarsi al lavoro. Con la domotica, questo non sarà più un problema.

5. Tende e persiane programmabili

Avere il sole in casa è molto importante ai fini del risparmio energetico, specialmente in inverno. Ma questo, paradossalmente vorrebbe dire anche lasciar entrare il freddo dentro l’ambiente domestico. Come fare, per risolvere il problema?

Le tende programmabili faranno tutto da sole: basta impostarle correttamente e resteranno chiuse fino a quando non recepiranno il calore del sole, aprendosi automaticamente e richiudendosi quando il calore cessa.

6. Prese intelligenti

Lasciare i dispositivi inseriti nella presa quando non ce n’è bisogno è un significativo spreco di energia. Le prese intelligenti si disattiveranno automaticamente quando i dispositivi a esse collegati smettono di funzionare.

7. Doccia a flusso ridotto

Se è il consumo d’acqua a impensierti, sappi che puoi risparmiare in bolletta anche in questo caso, se investi in una doccia a flusso ridotto puoi risparmiare fino al 33%: è stato calcolato, infatti, che le docce standard emettono un flusso d’acqua pari a dodici litri al minuto, mentre quelle a flusso ridotto si fermano a circa 8 litri al minuto. E probabilmente nemmeno noterai la differenza. Un win-win per te e per l’ambiente.

La tua casa efficiente

Non abbiamo voluto menzionare interventi di grossa portata come il fotovoltaico o il solare termico, ma abbiamo cercato sistemi meno costosi e altrettanto efficienti per avere un risparmio immediato in bolletta, ma siamo sicuri che il potere della tecnologia in casa non si arresta qui. Ti va di raccontarci com’è la tua casa efficiente su Nedben?