Finalmente, qualche parola gentile per i millennials: stando a uno studio di Allianz Life, questa generazione di cui in genere si parla così male, si sta confermando come quella che sta preparando il proprio futuro finanziario nel migliore dei modi. Essere cresciuti in tempo di crisi economica, probabilmente, ha dato i suoi frutti. La buona notizia, quindi, è che il 77% dei millennials si sente finanziariamente sicuro di sé; la cattiva è che gli acquisti sui social mettono in pericolo la loro posizione economica.

Allianz ha recentemente rilasciato alcuni dati aggiuntivi dallo studio dello scorso novembre, in cui viene evidenziato come quasi 9 millennials su 10 (88%) ritengano che i social incoraggino le persone a comparare il proprio stile di vita con quello altrui e il 57% ammette di aver fatto acquisti sui social che non avevano pianificato solo perché lo hanno visto fare a qualcun altro, soprattutto gli influencer.

È un problema. In un mondo perfetto, saremmo semplicemente felici per i nostri amici e risponderemmo con qualche like, piuttosto che con lo shopping.

Ma attenzione: il mondo non è perfetto. Siamo sommersi dalla nascita da pubblicità, cartelloni, product placement altri messaggi del tipo “compra compra compra”.

Ma ecco quattro tattiche semplici ed efficaci per rompere questo ciclo.

Prenditi una pausa dai social

Occhio non vede, cuore non duole, giusto? Se non vedi quel nuovo smartphone o quella bellissima auto sportiva, è meno probabile che tu contragga un’infezione acuta da “io voglio”.

Detto questo, è piuttosto difficile rompere l’abitudine di tenere traccia delle attività dei propri familiari o amici su Facebook, Instagram o altre piattaforme. Ma tu provaci, iniziando magari con uno o due giorni di distacco.

Non ci riesci? Allora prova a importi una determinata quantità di tempo, diciamo mezz’ora dopo i pasti, e imposta un timer per assicurarti di mantenere la tua promessa.

Nella migliore delle ipotesi, ti accorgerai che Instagram e soci non ti mancano così tanto come pensavi. In quel caso, continua così e usa il tempo risparmiato in modo più costruttivo e soddisfacente.

Altra opzione: parla ad alta voce per soffocare le voci interiori. Sul serio, fai pratica a dire questa frase ad alta voce: «bella idea, ma adesso non è nel mio budget».

Ricorda, anche, che le persone tendono a mettere il meglio sui social media e che ne curano ogni aspetto: quella foto perfetta scattata su una spiaggia potrebbe non rivelare le nuove che sono comparse un’ora dopo, gli insetti nella sabbia, la sporcizia in riva al mare e la multa per parcheggio non autorizzato perché il tizio ha perso la cognizione del tempo e gli è scaduto il ticket.

Inoltre, non sai quanto questa vita da vetrina possa costare in realtà: il signor “Invidialamiavita” potrebbe aver truffato qualche creditore o potrebbe passare la maggior parte del tempo a litigare con il proprio partner.

Fai una lista dei tuoi obiettivi

Dove vuoi essere da qui a dieci anni, o anche in uno o due? Esistono tante risposte quante sono le circostanze individuali. Un paio di esempi frequenti: viaggiare, essere senza debiti, vivere in una nuova casa, avere un figlio, trasformare una passione in una carriera soddisfacente.

Avere un piano per il futuro significa immaginare come potrebbe essere il futuro. Non sai come cominciare? Fatti questa domanda: “cosa tenteresti di fare se avessi la certezza di non fallire?”

Scrivi le tue risposte, poi inizia a pensare a tutti i modi possibili per raggiungere questi obiettivi.

Fallo con degli amici o in segreto, in una nota sul tuo smartphone. Alcuni la chiamano life map. Chiamalo come vuoi, o non dargli un nome, ma creane una. È difficile lavorare per il proprio futuro se non si hanno obiettivi.

Ogni volta che vedrai una nuova pubblicità sui social, chiediti se è funzionale al raggiungimento del tuo obiettivo, e se non lo è, rinuncia.

Crea un budget

Incorpora questi sogni in un piano di spesa efficace per te. Sebbene tu voglia dare priorità a cose come i risparmi per la vecchiaia o il consolidamento dei debiti, lascia un po’ di spazio per obiettivi come viaggi, figli, casa di proprietà, barca o qualsiasi cosa tu sogni.

Chiaramente, non puoi metterti a fare spese pazze se non hai risparmiato nulla per il futuro o se sei pieno di debiti, ma in ogni budget dovresti includere una somma destinata al divertimento, come le cene al ristorante, gli eventi speciali e quindi anche gli acquisti sui social.

Chiedi aiuto

Resistere alla forza di trascinamento della massa è più facile se c’è qualcuno che ti aiuta. Sicuramente, non tutti i tuoi amici spendono ogni centesimo di quello che guadagnano. Trova persone che sappiano guardare al di là del attimo presente e che vadano più in fondo di un carpe diem e inizia a parlare con loro.

Parla con questa persona dei tuoi obiettivi, dei tuoi debiti e della tua voglia matta di fare acquisti sui social. E ogni volta che uno dei due ha questa sensazione, parlatene fra di voi, sostenetevi a vicenda e resistete alla tentazione.

Conclusioni

I social sono un ottimo modo per stare in contatto con amici e parenti e un pericolo per le proprie finanze, ma sono anche una risorsa per condividere consigli economici e per avere supporto da altre persone che vivono la tua situazione.

Cosa ne pensi? Acquisti sui social spesso? Come resisti alla tentazione? Raccontacelo sulla community di Nedben.