Proteggere la propria abitazione è importante: calamità naturali come terremoti, alluvioni e frane, ma anche eventi spiacevoli come furti, incendi e atti vandalici potrebbero accadere in qualsiasi momento. E forse non esisterà un modo per proteggere fisicamente la propria casa, ma almeno si può sperare di essere risarciti per i danni con un’assicurazione casa.

Ma quanto costa un’assicurazione casa?

Dipende da diversi fattori in gioco: oggi le assicurazioni sono cambiate rispetto a qualche anno fa e oltre alle classiche clausole per la responsabilità civile e per gli incendi domestici, ce ne sono anche molte altre che bisogna usare con consapevolezza e attenzione. Proviamo a individuare quali sono i parametri che fanno la differenza.

Parametri principali

Alcuni dei parametri in base ai quali viene deciso il prezzo da pagare sono dovuti alle caratteristiche della casa stessa e non su tutti è possibile agire.

Uno di questi è, per esempio, la dimensione dell’immobile: una casa di cento metri quadrati pagherà sicuramente di più rispetto a una di appena settanta.

Un altro parametro che fa la differenza è la presenza di sistemi di protezione da intrusioni. In particolare, questi ultimi si dividono in due categorie:

  • Sistemi attivi: sono quei sistemi che reagiscono a un tentativo di intrusione nell’abitazione. Fanno parte di questa categoria i dispositivi antifurto, i sistemi di videosorveglianza e quelli di controllo degli accessi basati su sistemi domotici;
  • Sistemi passivi: si intendono in questa maniera qualsiasi sistema di protezione degli ingressi nell’abitazione quali porte, balconi e finestre. Rientrano in tale categoria le porte blindate, le grate, le finestre sbarrate e le inferriate.

Altre discriminanti in tal senso possono riguardare le modalità di accesso alla casa, ovvero la presenza di cancelli, di scale e altro ancora.

Anche avere delle pertinenze incide sul premio assicurativo. Infatti, pagheranno di più le case che hanno anche un garage, una cantina o una dependance.

Infine, l’anzianità dell’edificio e degli impianti per la fornitura di energia in casa possono comportare un premio maggiore, poiché effettivamente un impianto elettrico più vecchio, per esempio, ha più possibilità di rompersi rispetto a uno di recente installazione.

Quali tipi di coperture scegliere per risparmiare

Quando si sottoscrive la polizza in genere c’è un consulente a guidare il cliente, ma poiché la decisione finale spetterà a te, dovrai decidere con attenzione quali coperture vorresti per la tua abitazione.

Per esempio, se stai assicurando un appartamento al terzo piano, un’assicurazione casa contro i danni da alluvioni è del tutto inutile ed eliminandola potresti risparmiare qualcosa. Lo stesso dicasi per la copertura assicurativa contro frane e valanghe, che potrebbe essere inutile se non vivi alle pendici di un’altura. Spesso, nonostante siano inutili per il cliente, questi tipi di coperture sono comunque già inclusi nei pacchetti assicurativi, ma basterà optare per una soluzione personalizzata per ottenere un risparmio.

Ma non è tutto: hai animali domestici in casa? Attenzione alla protezione dai danni causati dai nostri amici a quattro zampe: alcune compagnie la integrano nei pacchetti base, altre chiedono un importo addizionale sul premio annuale da pagare. Optare per le prime ti procurerà un sensibile risparmio.

Includere le riparazioni: conviene?

C’è la possibilità di inserire nella nostra assicurazione casa i costi delle riparazioni da sostenere in caso di danni all’immobile.

Facciamo un esempio pratico: qualora avvenisse un corto circuito in casa, danneggiando tutto l’impianto elettrico e fulminando uno o più apparecchi. Se si sceglie la copertura per le riparazioni, l’assicurazione pagherà anche l’intervento del tecnico per riparare l’impianto, oltre a risarcire il contraente di tutti i danni causati dall’evento.

Tuttavia, se puoi sostenere i costi di un intervento di riparazione del genere, il nostro consiglio è quello di escludere tale clausola dalla polizza, ricavando così un ulteriore risparmio.

La tua assicurazione casa

Hai già assicurato la tua casa? Che polizza hai scelto? Per quali coperture hai optato. Parlaci della tua esperienza nella community di Nedben.