C’era una volta un tempo in cui i ragazzi festeggiavano il loro diciottesimo compleanno come una normale festa di compleanno. C’erano solo con più regali e più emozioni, ma oggi, un po’ con il cambiamento dei tempi, un po’ con l’alzamento dell’asticella in fatto di feste, un po’ per la smania di eccellere sia da parte dei ragazzi che dei genitori, si finisce con l’esagerazione, che porta inevitabilmente a spendere tanto. Ma risparmiare al diciottesimo compleanno è chiaramente possibile, e vogliamo indicarti come farlo al meglio.

Crea da solo i tuoi inviti e mandali in digitale

Commissionare degli inviti a un grafico e poi farli stampare da una tipografia professionale può costare una fortuna. Puoi risparmiare una discreta somma di denaro semplicemente creandoli da solo. Sicuramente un grafico può offrirti un risultato speciale, ma ci sono così tanti tool gratuiti online che è difficile resistere. Uno di questi è Canva: un sito conosciutissimo per produrre foto in stile social network, inviti, volantini e tanto altro in pochi passaggi, tra l’altro molto intuitivi, e magari usando modelli pre-esistenti e modificandoli secondo le proprie esigenze.

Per quanto riguarda la distribuzione, perché stampare i tuoi inviti quando ormai tutti abbiamo un indirizzo email e uno smartphone?

Se è vero che i tempi sono cambiati, come dicevamo poc’anzi, è bene che cambino in meglio. In fondo basta chiedere di confermare la propria presenza, e così facendo farai un favore alle tue tasche e all’ambiente.

Evita i musicisti

Chiamare una band per suonare live costerà una fortuna, così come anche un semplice cantante da piano bar o un DJ-vocalist. Tuttavia, se si vuole risparmiare al diciottesimo compleanno, la musica è proprio una delle voci da tagliare dal budget. Anche perché, non siamo sicuri che sia necessario che vengano a suonare musicisti live, quando basta semplicemente chiedere a un amico o conoscente che abbia un minimo di dimestichezza con la console di gestire la situazione, oppure alla peggio basta creare una playlist da riprodurre attraverso gli speaker (tutte le sale da eventi ne hanno, anche se magari non sono veri e propri sound system da DJ).

Il fotografo è necessario?

Diciamoci la verità, gli album di foto sono obsoleti e nessuno più stampa e conserva le foto in casa, quando esistono gli archivi online in grado di conservare praticamente tutta la nostra vita.

Un fotografo scatta usando una macchina professionale, in grado di offrire un ottimo risultato sia per la stampa che per il digitale, ma la verità è che molte di quelle foto verranno semplicemente caricate sui social network, con una drastica diminuzione di qualità.

Stando così le cose, perché non evitare la spesa per ingaggiare un professionista quando è possibile semplicemente usare il proprio cellulare (i più moderni, tra l’altro, offrono una qualità che ormai è comparabile con quella delle fotocamere vere e proprie)?

L’abito non fa la festa

Il festeggiato e la sua famiglia più stretta cercano puntualmente di definire nuovi canoni di eleganza con vestiti costosissimi che, un po’ come quelli del matrimonio, probabilmente non verranno indossati mai più.

Anche in questo caso, la scelta più saggia è quella di non precipitarsi a comprare, ma invece cercare alternative per spendere meno.

Una di queste può essere quella di acquistare abiti usati, pagando così un prezzo dimezzato, se non addirittura inferiore, rispetto a quanto visto nei negozi.

Il tuo diciottesimo perfetto

Ora è tempo di dare spazio a te: come hai festeggiato il tuo diciottesimo compleanno? Come organizzerai quelli dei tuoi figli? Dove pensi si possa risparmiare? Dicci come la pensi sulla community di Nedben, siamo sempre in cerca di ispirazione!