Vi siete mai domandati come risparmiare giga sul cellulare? Gli smartphone sono ormai il centro delle nostre vite. Quando dieci anni fa fu presentato il primo iPhone, nessuno avrebbe mai pensato che questo tipo di dispositivi avrebbe cambiato per sempre la nostra esistenza. Gli smartphone sono presenti in ogni momento della nostra giornata: monitorano il nostro sonno, ci svegliano, ci danno indicazioni sul traffico e il percorso casa-lavoro più veloce, ci ricordano gli impegni della giornata, ci intrattengono e ci mettono in comunicazione con gli altri in ogni modo: non più solo telefonate ed SMS, ma anche chat, videochiamate e social network. I gestori di telefonia mobile lo sanno e ci propongono dei piani in cui abbiamo un quantitativo di banda a disposizione per scaricare e caricare contenuti che attualmente ammonta a diversi gigabyte. E, nemmeno a dirlo, risparmiare giga è uno dei principali argomenti di discussione in merito.

Finché siamo a casa o in ufficio, connessi con alla rete wi-fi locale, va tutto bene, ma quando ci troviamo in un luogo diverso, dobbiamo fare affidamento alla quota concessa dal gestore telefonico. E come sappiamo, il 4G consuma molta banda e ci sono anche molte app che si aggiornano in background, e basta scrollare la home di Facebook, guardare un paio di video su Youtube e un episodio di una serie su Netflix e in una giornata la nostra quota è bella che finita.

Come risparmiare giga e far durare la quota mensile più a lungo? Qualche idea ce l’abbiamo, vediamole insieme.

Disattiva la connessione dati

Semplice, ma efficace: quando il cellulare non ti serve, disattiva la connessione dati. Questo non vuol dire che devi mettere il cellulare in modalità aereo. Semplicemente che non si connetterà a internet in assenza di reti wi-fi conosciute. Dunque niente download in background e niente geolocalizzazione, ma continuerai a poter effettuare e ricevere telefonate. Inoltre, c’è anche un altro beneficio: senza la connessione, non riceverai notifiche dalle app connesse a internet. Il che vuol dire più produttività e meno distrazioni.

Non usare le app dei social

Le app standalone dei social network sono molto comode: rendono più semplici gli upload e l’inserimento di nuovi post, oltre a rendere i contenuti più fruibili e aumentare la velocità di navigazione in generale.

Tuttavia, consumano molta più banda di quanto non farebbero normalmente. La qualità delle immagini è maggiore, alcune hanno i video in autoplay, poi si aggiornano in background. Non è il massimo se vuoi risparmiare giga di connessione. L’alternativa è accedere ai social, almeno quando usi la connessione dati, solo via browser nella loro versione mobile. Avrai sì qualche limite sulle funzioni, ma per un accesso temporaneo, andrà più che bene.

Disattiva gli aggiornamenti in background

Dal menù delle impostazioni, sia su iPhone che su Android, è possibile settare il download automatico degli aggiornamenti solo quando si è connessi a una rete wi-fi. In questo modo otterremo la disattivazione dei processi che più di tutti consumano la banda messa a disposizione dal proprio gestore.

Certo, gli aggiornamenti sono importanti, ma possiamo sicuramente rimandarli a quando avremo a disposizione una connessione wi-fi.

Attiva la modalità solo wi-fi

Questa è un’impostazione che puoi attivare per le singole app: scegli quelle che consumano più dati di tutte e limita la connessione dell’app ai soli momenti in cui si è collegati a una rete wi-fi. È un buon compromesso per usufruire comunque dell’app, ma senza gravare sulla connessione dati, in modo da risparmiare giga anche su giochi e app da intrattenimento.

Usa un browser più leggero

Chrome e Safari, i due browser di default di Android e iOS, sono ottimi, nulla da ridire. Ma esistono alternative che possono far risparmiare un po’ di banda grazie ai loro motori di rendering che alleggeriscono i contenuti delle pagine. Opera Mini, per esempio, è uno di questi.

I tuoi consigli per rispamiare giga sul cellulare

Hai anche tu il problema della banda? Come risparmi giga sul tuo cellulare? Hai seguito questi consigli? Dicci la tua su Nedben.