È il sogno di molti avere una propria piscina in giardino. Sarebbe una feature interessante per la propria casa: uno spazio in cui rilassarsi, adatto a tutta la famiglia e un investimento sulla tua proprietà, visto che la piscina è uno dei più classici emblemi del lusso. Di solito c’è solo una cosa che ferma le persone dal costruire una piscina: il costo.

Non c’è alcun dubbio, avere una piscina da sogno può essere costoso e ci sono alcuni costi che non possono essere aggirati. Tuttavia, una piscina non deve per forza costare uno sproposito come è lecito immaginarsi e ci sono dei trucchi che possono farti risparmiare un po’ di denaro durante il processo di costruzione. Eccone cinque.

1. Perché questo articolo?

Già, perché a novembre scriviamo un articolo su come risparmiare sulla costruzione di una piscina? Abbiamo sbagliato? Siamo impazziti?

No. Non ancora. Abbiamo semplicemente considerato un fattore importante: in questo periodo i prezzi sono inferiori rispetto ai mesi precedenti la stagione estiva e quindi se si vuole realizzare questo sogno, acquistando almeno i materiali in questo periodo dell’anno, si otterrà un risparmio sostanziale sulla spesa finale.

2. Scegli una buona posizione

Dopo aver acquistato il necessario, devi considerare molto attentamente la posizione, poiché questa può fare la differenza sia per quanto riguarda il costo iniziale che i costi di manutenzione che dovrai sostenere periodicamente. Potrebbe sembrare una buona idea, oltre che pittoresca, posizionare la tua piscina all’ombra di un albero, ma ciò potrebbe essere problematico per numerose ragioni. Innanzitutto, è più probabile che ci siano delle radici a disturbare la piscina, inoltre l’ombra dell’albero potrebbe ostruire i raggi del sole impedendo alla piscina di riscaldarsi, a meno di non spendere una fortuna sull’impianto. Infine, foglie, frutti, detriti e animali morti potrebbero cadere nella piscina, costringendoti a pulizia più costose e frequenti.

Inoltre, anche la distanza dall’abitazione è importante in termini di riduzione dei costi di elettricità e acqua. Discutere il progetto con dei professionisti sicuramente sarebbe di aiuto.

3. Scegli una piscina monoblocco

Molti proprietari credono che investire in una piscina significhi automaticamente che l’unica soluzione sia costruirla con materiali cementizi. Tuttavia, benché questi materiali siano ancora i più comuni. non è detto che siano i più economici. Può essere una buona idea scegliere una piscina monoblocco, magari di quelle in vetroresina, ma disponibile anche in altri materiali quali ceramiche e simili.

Le piscine monoblocco sono prefabbricate e poi consegnate direttamente a casa tua. Qui vengono spostate con una gru e montate direttamente nella posizione prestabilita. La fase di installazione è quindi molto meno costosa, essendo più veloce e senza le comuni problematiche delle piscine in cemento. Inoltre, richiedono una minor manutenzione.

Basta chiedere qualche preventivo per accorgersi che la piscina monoblocco in vetroresina è il tipo più economico sia sul breve che sul lungo termine.

4. Non c’è bisogno di misure olimpiche!

Un vecchio detto dice: le misure contano. E sebbene ciò sia vero per le piscine, non lo è nel modo che stai immaginando. Infatti, uno dei maggiori problemi che i proprietari di case incontrano durante la costruzione è che spesso progettano piscine più grandi di quanto necessario, a meno che non si ospitino feste con cadenza regolare.

Spesso, invece, a goderne sono individui o piccoli nuclei familiari che in realtà non hanno bisogno di grande spazio. Ed è sempre una scelta saggia personalizzare la piscina a seconda delle proprie esigenze: stretta e lunga, larga e corta, rotonda, quadrata o triangolare poco importa, l’importante è che sia possibile risparmiare.

5. Pensala come un investimento

Spesso guardare i costi totali fa rabbrividire persino i proprietari con una mentalità più aperta e talvolta molti rinunciano a questo sogno, ma è importante ricordare che la piscina è tanto una spesa quanto un investimento. Sì, una piscina può costare oltre 20mila euro, ma aggiunge almeno il 25% di valore all’intera casa, quindi non solo puoi godertela, ma potresti anche ottenere un ottimo ritorno se vendessi la casa, oltre a rientrare dei costi.

Come sarà la tua piscina?

Stai pensando di costruire una piscina per casa tua? Che consigli ti hanno dato gli esperti? Cosa potrebbe farti risparmiare in questa fase? Raccontaci la tua esperienza su Nedben.com.