Non riesci a tenere traccia delle spese? Non sei il solo.

Ricevere lo stipendio è un po’ gioia, un po’ dolore. Da una parte, ti fa piacere avere finalmente un’entrata sul conto, così non rischi più di andare in rosso da un momento all’altro; dall’altra, meno di 24 ore dopo essere stato pagato, quasi tutto il denaro è andato speso in bollette, affitto e rate varie. E così con quel poco che resta devi resistere tutto il mese.

Tagliare i costi

Un modo molto semplice per limitare questo fenomeno è quello di tagliare i costi e le uscite. Per esempio potresti:

Ma cosa fare, quando tutto questo è stato già fatto e non basta?

Cosa fare quando hai tagliato tutte le spese e le bollette e non c’è più nulla da tagliare sulle tue spese mensili?

Inizia a essere demoralizzante, quando anche dopo essere stato il più attento possibile con le tue spese, resta poco o niente sul tuo conto.

Devi trattenere il respiro ogni volta che controlli il tuo conto verso la fine del mese, sperando che ci sia ancora qualche euro?

Guardi solo con un occhio aperto, pregando che non sia così male come pensi?

Non sarebbe meglio vedere un estratto conto senza brividi di sorta?

E allora c’è una piccola cosa che puoi fare per rivoluzionare il modo in cui gestisci il denaro. Niente di tecnologico e niente di costoso.

Tieni un diario delle spese

Tenere un diario delle spese è di sicuro un ottimo modo per tenere traccia delle spese giorno dopo giorno.

Potresti pensare che è un esercizio che non ti porterà a nulla, poiché sai già cosa compri. Tuttavia, tenendo traccia di ogni singolo centesimo che esce fuori dalla tua tasca, avrai una maggior comprensione di cosa realmente accade ai tuoi soldi quando lasciano i caldi e comodi scompartimenti del tuo portafoglio.

Perché tenere traccia delle spese?

Quante volte hai prelevato 50 euro all’ATM e sono scomparsi subito dopo? Non li hai persi, non ti sono caduti dalla tasca, ma sono stati spesi così velocemente che nemmeno te ne sei reso conto. E per quanto tu possa pensarci, non riesci a ricordare come sia stato possibile.

Avere un diario delle spese ti aiuta in situazioni come queste, tracciando cosa fai e cosa spendi.

È facile dimenticare come vengono spesi, ma con questo metodo puoi capire se stai spendendo troppo e per cosa.

Cosa registrare sul diario delle spese?

Basta un semplice foglio di calcolo al computer per assolvere al compito, ma devi immagazzinare le informazioni giuste. Se dovessi creare una tabella, ti consiglieremmo di inserire queste colonne:

  • Data: annota la data e l’ora di ogni spesa. Potresti scoprire che in certi orari del giorno tendi a spendere di più;
  • Oggetto dell’acquisto: chiaramente, devi scrivere cosa hai comprato. Fai un elenco, se necessario;
  • Denaro speso: indica l’importo di ogni tuo acquisto;
  • Metodo di pagamento: carta di credito? Contactless? Contanti? Anche queste informazioni sono importanti. Alcune persone per esempio tendono a spendere di più quando pagano con carta;
  • Perché: scrivi anche il motivo di ogni acquisto. Anche se si trattasse di una semplice bottiglia d’acqua al bar, scrivi allora «avevo sete», ma motiva la spesa;
  • Sensazioni: come ti sei sentito quando hai speso il denaro? Felice? Seccato? Anche questo è importante per evitare quella spiacevole sensazione quando controlli il conto.

Individua una tendenza

A meno che tu non soffra di shopping compulsivo, i tuoi acquisti seguiranno una certa logica che, diario delle spese alla mano, sarà molto più facile individuare.

Per esempio, diciamo che dopo la palestra mangi uno snack proteico che costa 3 euro. Se vai in palestra tre volte la settimana, si tratta di 468 euro l’anno! Un diario delle spese ti permetterà di individuare questa spesa e ti convincerà a prepararti uno snack da casa con uno dei tanti alimenti ricchi di proteine e a basso costo che trovi al supermercato.

Oppure, scopri che quando ti fermi al supermercato dopo il lavoro tendi a spendere di più rispetto a quando ci vai durante la pausa pranzo. Questo perché sei più stanco, meno attento e più affamato. E allora potresti modificare le tue abitudini e se devi comprare qualcosa di urgente puoi farlo sempre e solo durante la pausa pranzo.

Il tuo modo per tenere traccia delle spese

Un diario è un ottimo modo per capire giorno dopo giorno dove finiscono i tuoi soldi e aiutarti a rompere le abitudini dannose, ma sicuramente non è l’unico. Tu come fai a tenere traccia delle spese che fai? Raccontalo sulla community di Nedben!