L’anno sta per finire ed è tempo di pensare a cosa hai fatto negli ultimi dodici mesi, cosa è andato bene, cosa è andato male e come puoi migliorare nell’anno successivo. L’esperienza serve a questo, no? E anche le finanze personali e familiari occupano un posto importante nella tua mente in questi giorni, perché riuscire a risparmiare era uno dei propositi dell’anno che sta per finire e sicuramente lo sarà nel prossimo.

Eppure, hai la sensazione che per un motivo o per un altro, riuscire a risparmiare sia ormai un sogno lontano e irrealizzabile. Non sei l’unico.

Stando al Sole 24 Ore, due italiani su cinque non riescono a risparmiare. In particolare, i dati dell’indagine della Consob mostrano che il 69% degli italiani tenti di risparmiare col solo scopo di far fronte agli imprevisti, piuttosto che in vista di un obiettivo futuro. Il 42% degli italiani, inoltre, non riesce per niente a risparmiare a causa di un bilancio familiare che costringe a stringere fin troppo la cinghia e dei debiti che sembrano non estinguersi mai.

Eppure, molti potrebbero riuscire a risparmiare, ma semplicemente non lo fanno. Già, viviamo in tempi difficili, ma spesso siamo noi stessi a renderli ulteriormente più difficili, in diversi modi.

E se anche tu non riesci a risparmiare, potresti riconoscere la causa in almeno uno di questi dieci motivi, che per evitare di scrivere un articolo troppo lungo, abbiamo diviso in due parti, con la seconda parte prevista per domani.

1. Hai la sindrome da prima o poi

Molte persone semplicemente non riescono a risparmiare perché continuano a dirsi che c’è sempre un domani. Spesso si rinvia in continuazione la data in cui si inizierà a risparmiare: a quando si estinguerà il prestito, a quando si finirà di pagare le rate della macchina, a quando si avrà un aumento di stipendio. Però alla fine non è mai così: raramente si mantiene la promessa fatta a sé stessi, perché le abitudini che hai preso quando guadagnavi di meno, continueranno a persistere e finirai per contrarre un altro debito che non ti farà risparmiare.

2. Hai un debito troppo alto con la carta di credito

Non importa quanto guadagni, sarà sempre difficile, per non dire impossibile, risparmiare soldi se devi pagare interessi su interessi a causa del debito che hai contratto con l’emittente della tua carta di credito. Interessi che possono arrivare a centinaia di euro al mese, finendo per pagare solo gli interessi senza mai estinguere realmente il debito.

Il consiglio più ovvio è quello di provare a trasferire l’ammontare su una carta di credito a interessi zero per qualche mese, in modo tale da alleviare il debito senza interessi, almeno per un po’. Altrimenti, puoi provare a chiedere un prestito per consolidare il tuo debito e pagare solo le rate di quest’ultimo.

3. Non pianifichi le tue spese

Avere un piano di spesa è importante: ti aiuta a distribuire meglio il budget che hai a disposizione e a limitare le spese superflue (le quali possono comunque esistere ed essere previste nello stesso piano). Il consiglio che possiamo darti è quello di avere un piano a seconda della cadenza con cui ricevi le tue entrate: prepara piani settimanali se percepisci un salario settimanale, oppure prepara piani mensili se percepisci uno stipendio mensile, questo per rendere le cose più semplici.

E non lasciare nulla al caso: anche la spesa alimentare va pianificata, se vuoi ridurre gli sprechi e riuscire a risparmiare.

Fine prima parte

Con questi primi tre consigli concludiamo la prima parte, ma se vuoi migliorare il tuo bilancio nel 2018 e finalmente riuscire a risparmiare, ti consigliamo di leggere la seconda parte. Intanto, facci sapere sulla community di Nedben cosa ne pensi della prima.