Ieri abbiamo pubblicato la prima parte di questo decalogo di possibili cause per cui riuscire a risparmiare sembra un’impresa sempre più difficile per le famiglie italiane. Vogliamo proseguire oggi la lista lasciata in sospeso.

4. Paghi rate troppo alte

Abbiamo menzionato le rate nel primo punto di questa lista, tra le cause che spingono a rimandare il momento in cui si inizierà a risparmiare.

Tuttavia, è giusto menzionare che in alcuni casi le rate di prestiti e finanziamenti sono davvero molto alte. Ci sono famiglie che arrivano anche a mille euro di rate mensili spesso anche per la sola auto. E talvolta non si tratta nemmeno di un finanziamento, ma di un leasing o noleggio a lungo termine. Come si può riuscire a risparmiare in queste condizioni?

Se ti accorgi che una rata è troppo alta, cerca di rinegoziarla con l’istituto di credito o con la ditta di noleggio.

5. Hai paura

Quante sono le famiglie che si rivolgono a un consulente finanziario? Pochissime. Solo l’8% degli italiani, stando alla ricerca che abbiamo menzionato ieri.

Allo stesso tempo, però, le famiglie italiane hanno anche una scarsa conoscenza della finanza e dei prodotti finanziari: il 20% degli italiani non conosce prodotti finanziari, mentre il 35% non ne sa valutare i rischi. E come se non bastasse, esistono differenze tra le conoscenze percepite e quelle effettive.

Tutto questo, genera una paura nei confronti di strumenti finanziari che invece potrebbero portare arrecare sollievo al budget familiare. La paura di fare l’ennesimo errore, diventa più forte della voglia di riuscire a risparmiare e si finisce per non fare nulla. È importante interrompere questo circolo vizioso con l’aiuto di un consulente qualificato che saprà guidarti sui migliori prodotti sul mercato.

6. Sei vittima del ciclo dei consumi

Riuscire a risparmiare richiede uno sforzo importante e una disciplina rigida che non tutti hanno. Il mercato funziona così: è fatto per farti spendere l’intera entrata mensile, ma questo non è un buon motivo per limitarsi a seguire la massa.

Il problema è che spendere meno di ciò che si ha, richiede effettivamente un grosso sforzo. Facciamo un esempio: quando compri un’auto, in base a cosa decidi il modello da acquistare? In genere sono le caratteristiche tecniche, gli optional, i consumi, la manutenzione e il prezzo. Quest’ultimo, però, viene calcolato non sulla base dell’incidenza che la rata mensile ha sul bilancio, ma sull’importo massimo di questa, in modo da pagare il debito nel minor tempo possibile, che spesso non è nemmeno abbastanza.

Impara a pensare per te senza forzare i tuoi limiti effettivi.

7. Non hai un fondo imprevisti

Avere degli imprevisti incide chiaramente sulle possibilità di riuscire a risparmiare: una malattia improvvisa, una cartella esattoriale, un lutto in famiglia e tante altre eventualità che devono chiaramente essere prese in considerazione.

Ma gli imprevisti sono sì una causa dell’impossibilità di risparmiare, ma non sono un alibi: avere un fondo imprevisti dovrebbe essere un requisito fondamentale per ovviare a un ulteriore indebitamento.

8. Sei dipendente dalle sottoscrizioni mensili

Ne abbiamo parlato in passato, menzionandole tra gli sprechi da evitare: sono le sottoscrizioni mensili ai servizi di ogni tipo, soprattutto online.

Per esempio: è davvero necessario avere sia Netflix che l’abbonamento a Sky o Mediaset Premium? E che mi dici dell’abbonamento mensile per tutte, ma proprio tutte, le console che hai in casa? E a quanti servizi di musica sei iscritto? Spotify, da solo, ti costa dieci euro al mese.

9. Non hai un conto risparmi

Perché sforzarsi ogni mese di risparmiare se puoi far sì che questa cosa diventi automatica? Anziché sottoscrivere un numero eccessivo di servizi di intrattenimento, puoi aprire un conto risparmi e puoi disporre che un determinato importo venga automaticamente prelevato ogni mese. Questo dovrebbe arginare la tua tendenza a spendere troppo e a non risparmiare un centesimo dal tuo stipendio.

10. Hai accettato il debito come parte del tuo stile di vita

Già, proprio così: ormai ti sei rassegnato, hai capito che non riuscirai mai a saldare i tuoi debiti e allora ti sei adattato di conseguenza, rinunciando a ogni possibilità di mettere qualche soldo da parte, il che è molto pericoloso per il tuo futuro. Vivi secondo i tuoi mezzi, paga i tuoi debiti e poi inizia a risparmiare senza strafare e senza farti tentare dalla voglia di acquistare perché tanto si paga dopo.

Conclusioni

Ti sei rispecchiato in almeno uno di questi dieci punti? Allora devi porre un freno a queste deleterie abitudini. Ti va di condividere la tua esperienza con la community di Nedben?