Avere un cane ti colora la vita, ma ti svuota anche il portafoglio. I nostri amici a quattro zampe, infatti, impattano sulle nostre finanze quasi quanto non facciano sul nostro cuore. Le spese del cane sono molte e non sempre è possibile pianificarle, ma mai nessuno dovrebbe rinunciare ad averne uno solo per motivi economici, quindi abbiamo deciso di scrivere qualche consiglio utile.

Adotta, non comprare

Se stai leggendo questo post perché adori gli animali, probabilmente non c’è bisogno di dirlo, ma se cerchi un cane solo perché vuoi compagnia, beh, allora ti consigliamo di pensare riguardo la scelta di un cane di razza: i canili delle nostre città sono piene di ex randagi che aspettano solo che una famiglia li ami incondizionatamente, così come loro faranno con te.

Se invece per te la razza è importante (alcuni cani sono più facili da addestrare, oppure c’è un valore sentimentale che ti lega a una razza canina in particolare), allora il nostro consiglio, se vuoi risparmiare, è evitare un allevatore professionista e cercare annunci di cucciolate appena partorite, sia perché costeranno di meno in ogni caso, sia perché potrai comunque contrattare sul prezzo. Generalmente, internet e in particolare Facebook sono una buona risorsa da cui cominciare.

Il cibo

Quelle per il cibo sono forse le spese del cane più elevate: sappiamo bene quanto sia pericoloso abituare un cane a mangiare ciò che mangiamo noi, poiché molti cibi potrebbero addirittura essere velenosi: bastano pochi grammi di cioccolata fondente uccidere un cane di taglia media, per esempio. Tuttavia, alcuni cibi per cani costano davvero tanto!

Possibili soluzioni al problema potrebbero essere:

  • Acquista in grandi quantità, di solito avrai uno sconto;
  • Spiega al veterinario le tue esigenze economiche e fatti consigliare al riguardo;
  • Preferisci i cibi secchi a quelli umidi, poiché hanno una scadenza più lontana nel tempo;
  • Prepara loro qualcosa col tuo cibo.

Ecco. Ora penserai che siamo impazziti e ci contraddiciamo da soli, ma non è così: esistono infatti dei cibi che possiamo servire ai nostri amici senza che il loro organismo ne risulti danneggiato. Il riso, per esempio, è uno di questi. La frutta, in quantità moderate, è un’altra ottima alternativa. Per maggiori informazioni, consulta il veterinario, saprà sicuramente darti una lista di cibi ammessi.

Toelettatura

Spese del cane significa anche prendersi cura della sua igiene. Facile portarlo in un centro specializzato, un po’ meno farlo a casa propria. Considerando però che un vero e proprio bagno non bisogna farlo spesso per evitare danni alla pelle, qualche spazzola e qualche shampoo a secco dovrebbero bastare, facendoti risparmiare davvero tanto, soprattutto se hai un cane a pelo lungo che ha bisogno di molta cura e anche con una certa frequenza.

Evita un dogsitter

Lasciare un cane da solo a casa può essere un problema per diverse ragioni: magari soffre la solitudine, magari può essere esposto a pericoli, o magari è solo un gran combinaguai. In ogni caso, capiterà sicuramente di doverci assentare da casa e non poter portare il nostro cane assieme a noi. I dogsitter aiutano, ma sono una spesa in più che sicuramente vorrai considerare più di una volta, vedendo il bilancio. Specialmente se in realtà puoi benissimo addestrare un cane a stare da solo a casa. Su internet ci sono diversi tutorial per farlo, perché non provare?

Giocattoli fai da te

I giocattoli dei negozi di animali sono ridicolmente costosi e, in tutta onestà, non sempre fabbricati come si deve. Per fortuna i nostri cari si divertono con poco e a volte basta anche una corda acquistata in un ferramenta e tagliata a spezzoni per farli giocare per giorni.

Le tue spese del cane

I nostri consigli sono focalizzati a un risparmio sulla vita quotidiana del cane, piuttosto che sulle spese occasionali, ma sappiamo che è possibile risparmiare su altre cose, che tuttavia richiedono qualche approfondimento da parte nostra. Intanto vuoi aiutarci con i tuoi consigli sulla community di Nedben?