Domani inizia il mese più festivo dell’anno. Natale è quel periodo che tutti amano, dove il motto è a Natale siamo tutti più buoni.

Passano i secoli, ma questa festa resta ancora uno dei periodi più attesi dell’anno. E chiunque può dirsi stufo del Natale quanto vuole, ma la verità è che è ancora una festa ricca del suo calore.

Quello che piace del Natale, infatti, è proprio il fatto che sia capace di unire le famiglie in un momento. Del Natale piace quel senso di calore e protezione che regala gioia e allegria. Ma soprattutto, del Natale piacciono i regali e il cibo.

A Natale, infatti, si spende tantissimo denaro in queste due categorie, senza contare tutte le spese accessorie come il maggior consumo elettrico (quante lucine ci sono sul tuo albero?).

Come fare a risparmiare anche in queste circostanze? La chiave sta in una dettagliata pianificazione. Se prepari un piano di spesa e ti attieni a esso, sarà più facile evitare spese impreviste e pazze che ti lasceranno a bocca asciutta a gennaio.

Vediamo qualche idea per preparare il nostro piano per la spesa di Natale.

I regali

Inizia a preparare una lista di tutte le persone a cui vuoi fare un regalo e assegna a ciascuna di esse un budget. Non devi per forza pensare subito a cosa regalare, non in questa fase almeno, ma basta semplicemente decidere quanto vuoi spendere per ognuno.

Somma tutte le spese e otterrai il budget totale necessario per i regali. È fattibile? Puoi permettertelo? Se la risposta è no, dovrai fare dei tagli e ridimensionare il tutto. Questo ti aiuterà a spendere una cifra ben definita per tutti i doni e non ti ritroverai all’ultimo a fare i conti scoprendo di aver speso più del necessario.

A questo punto, dovrai decidere i regali da fare per capire quali sono quelli più costosi, poiché dovrai acquistare questi ultimi proprio nelle giornate dei grandi saldi, come il Black Friday e il Cyber Monday, di cui abbiamo già parlato, ma anche come l’ultimo sabato prima di Natale, conosciuto nei Paesi anglofoni come Panic Saturday.

Nel decidere come e dove acquistare i regali, ti consigliamo di stabilire un limite settimanale, per evitare di spendere troppo in un determinato periodo e trovarti in difficoltà.

Il cibo

Il modo migliore per acquistare il cibo natalizio è quello di distribuire la spesa durante tutto il mese di dicembre, in modo tale da non dover fare un carico enorme che graverebbe sulle tue finanze proprio negli ultimi giorni precedenti la festa.

I cibi a lunga scadenza, per esempio, possono essere acquistati all’inizio del mese, quando tra l’altro i prezzi sono ancora bassi.

Subito dopo sarà il turno delle bevande e degli snack quali dolciumi e frutta secca, che possono sembrare poco, ma che sono una voce importante nella spesa di Natale.

A metà mese circa, i supermercati sono soliti promuovere i prodotti necessari a cucinare le ricette tradizionali di Natale. Questo, quindi, è il momento migliore per acquistare gli ingredienti principali, purché non abbiano una data di scadenza molto breve, il che non sembra essere il caso per gli ingredienti delle torte.

Negli ultimi giorni l’unica cosa rimasta da comprare dovrebbe essere il cibo a breve scadenza, come carni e pesci freschi e frutta.

Altri consigli

Oltre a dividere la spesa lungo tutto il periodo natalizio, potrebbe essere utile stabilire l’inizio e la fine del periodo delle spese, sia per i regali che per il cibo, in modo tale da porre un limite mentale alla tentazione di fare ulteriori spese quando queste sono già state fatte. Allo stesso modo, si può stabilire uno o due giorni a settimana ogni settimana in cui ci si dedicherà alla spesa di Natale.

Hai sviluppato anche tu un piano per la tua spesa di Natale? Come hai distribuito le spese? Parliamo della nostra festa preferita su Nedben!