Finalmente oggi è Natale! Auguri a tutti i lettori di Nedben da parte del nostro staff! Speriamo che i regali di Natale che avete ricevuto vi siano piaciuti e che abbiate trascorso questa festività con la serenità e la gioia che vi meritate.

E a proposito di regali di Natale, dopo la festa di oggi, sarà il caso di sedersi e con calma ragionare su quanto speso nelle scorse settimane, sia in vista del Capodanno che del nuovo anno in generale. Sei pronto?

Sappiamo che in realtà lo sai già: hai quella sensazione di aver speso troppo fin da sabato sera, ma hai deciso di non pensarci e goderti la festa. Ora però hai quasi il timore di andare a vedere l’estratto conto della tua carta di credito.

E alla fine lo scopri: sì, anche quest’anno hai speso troppo per i regali di Natale. Non è detto che sia colpa tua, magari hai pianificato il budget, hai approfittato del Black Friday e del Cyber Monday per comprare i regali più grossi e costosi e hai anche usato qualche trucco per risparmiare che ti abbiamo consigliato, ma non è bastato.

Tra gli errori più comuni del Natale, quello di spendere troppo per i regali è il peggiore, poiché se il cibo avanzato può essere congelato e consumato successivamente, sui regali non c’è molto che tu possa fare.

Ma se hai usato una carta di credito, e probabilmente lo hai fatto, alcune delle loro policy potrebbero tornarti utili.

Protezione sul prezzo

Già, per esempio molte carte di credito, quasi tutte a dire la verità, prevedono il sistema della protezione sul prezzo, che prevede qualcosa di molto interessante: se hai acquistato un oggetto a un determinato prezzo e poi lo hai trovato altrove a un prezzo inferiore entro un certo limite di tempo, puoi richiedere all’emittente della tua carta di rimborsarti la differenza.

Certo, non puoi uscire di casa il giorno di Natale e andare in giro per i negozi a cercare le cose che hai acquistato a un prezzo inferiore, ma sicuramente c’è quel regalo che hai preso all’ultimo minuto e che costava meno su internet, ma non potevi attendere la spedizione. Tanto vale dare un’occhiata su Google Shopping anche per il resto dei regali di Natale che hai acquistato. Non ci vorrà molto e con le ricevute conservate potrai recuperare parte della spesa.

Cashback

Molte carte di credito, inoltre, hanno un programma cashback, il quale prevede il rimborso di una piccola percentuale sugli acquisti effettuati presso catene di negozi convenzionate. Bene, se la tua carta di credito rientra in uno di questi programmi, questo è il momento giusto per sfruttare questa funzionalità.

Verifica tutte le voci dell’estratto conto e se necessario, richiedi che ti venga erogata la tua quota di cashback, in modo da alleviare la mazzata del prossimo estratto conto.

Rinegozia il pagamento della carta di credito

Se proprio ti accorgi di non riuscire a pagare tutto il debito entro la data di chiusura dell’estratto conto, è bene avvisare l’emittente della carta delle tue difficoltà finanziarie e cercare un accordo che ti permetta di rimborsare quanto speso in più tranche con un tasso di interesse ridotto o nullo. In genere, gli istituti di credito tendono a giungere a una soluzione bonaria nei confronti dei loro clienti. Se le tue difficoltà sono reali, perché non tentare?

Bonus: devi restituire un regalo non gradito? Bene!

Colpo di scena! Uno dei regali che hai acquistato va sostituito poiché non è piaciuto alla persona a cui lo avevi regalato. Va bene, ci sta, succede ogni Natale. Ma questo ti dà la possibilità di giocare d’astuzia: restituisci il regalo al punto vendita e sostituiscilo con uno dal prezzo inferiore a quello originario ottenendo un rimborso sull’acquisto.

I tuoi trucchi per rimediare

Anche tu hai speso troppo per i regali di Natale? Come hai pensato di rimediare? Raccogliamo qualche consiglio utile sulla community di Nedben.