Se è una piccola avventura anziché la solita vacanza costosa che stai cercando, una vacanza in campeggio è ciò che ci vuole. Il campeggio è ovviamente più economico di ogni altro luogo vacanziero, ma se ciò non fosse abbastanza, si possono ulteriormente ridurre i costi.

Il campeggio può essere un’esperienza molto piacevole e un modo per riconciliarsi con la natura e le possibilità di esplorare nuovi posti sono praticamente infinite.

Se sei molto attento ad alcuni particolari e ti prepari bene, potrai risparmiare tantissimo, fino a costare meno di dieci euro al giorno!

Con l’arrivo ormai prossimo della primavera il campeggio è un’ottima opzione per prendersi una breve vacanza anche se non si ha molto budget a disposizione. Con questi cinque consigli, speriamo di aiutarti per la causa.

La location

Innanzitutto, se possibile, cerca di evitare di pagare per il suolo. Persino nei posti più affollati in vicinanza di attrazioni molto popolari, puoi andare un po’ più fuori mano.

Se invece la natura totalmente selvaggia non fa per te e ti farebbe comodo avere a disposizione almeno un bagno e dell’acqua potabile allora ti conviene prenotare un posto mesi e mesi prima, altrimenti avrai ben poche opzioni.

Il cibo

Pianifica il tuo menù, proprio come faresti a casa per risparmiare denaro sulla spesa quotidiana.

Ci sono persone che pensano che mangiare hot dog e fare grigliate sia la quintessenza di una vacanza in campeggio, ma non è assolutamente vero: prova a preparare delle variazioni delle stesse cose che cucineresti a casa. Resterai sorpreso da quanto sono buone se mangiate fuori casa.

L’attrezzatura

Non correre al negozio a comprare l’ultimo modello di sacco a pelo. Fai una lista di ciò che ti occorre e cerca tutto su internet. Nemmeno andare al negozio con la lista funziona: finiresti per acquistare tutto ciò che ti capita a tiro. I siti di annunci e Facebook Marketplace sono ottime risorse per trovare articoli usati.

Se proprio non riesci a trovare un oggetto in particolare, prova a chiedere tra le tue cerchie se qualcuno può prestarti ciò che ti occorre, prima di acquistare.

Evita gli sprechi

I luoghi di campeggio sono ricchi di negozi che vendono oggetti senza dubbio utili, ma a un prezzo decisamente superiore alla media. La legna per il fuoco, per esempio, costa tantissimo se acquistata in negozio. Spendere qualche decina di minuti del tuo tempo per cercarne in zona, invece, non ti toglierà nulla dalla tasca.

Anche i monouso sono un grosso spreco: certo, gettare tutto in un sacchetto dopo aver mangiato e infinitamente più comodo rispetto a un set di piatti da lavare ogni volta, ma l’ambiente e il tuo portafoglio te ne saranno grati.

Infine, evita le escursioni guidate e tutte le attività a pagamento: ricorda che sei immerso nella natura e che con i dovuti accorgimenti puoi anche esplorare la zona da solo, fintanto che non è pericolosa e non c’è nemmeno il minimo rischio di perdersi.

Preparati per la pioggia

Le previsioni del tempo potrebbero anche dirti che nei prossimi venti giorni ci sarà sempre sole, ma tu prepara ugualmente un’attrezzatura da pioggia, perché l’imprevisto è sempre dietro l’angolo. E allora anziché optare per una cena fuori al primo accenno di pioggia, prepara tutto ciò che serve per trascorrere una giornata chiuso in tenda senza annoiarti e qualche cibo in scatola quando non puoi accendere il fuoco.

La tua vacanza in campeggio ideale

Come trascorri il campeggio? Come ti prepari per questo tipo di vacanza? Raccontaci le tue esperienze e i tuoi consigli per risparmiare in tenda sulla community di Nedben.